sito web vincente guida gratuita

 

ATTENZIONE! Non pensare nemmeno di spendere un solo centesimo per la realizzazione del tuo nuovo sito web fino a che non leggi questo.

Perché ho deciso di scrivere questa guida?
Perché anche solo per scegliere la web agency o il webmaster a cui delegare la realizzazione del tuo sito web, hai bisogno di essere informato su cosa chiedere, hai bisogno di competenze, hai bisogno di conoscere le basi del web marketing.

Se NON hai le basi NON puoi valutare un buon lavoro.

Domandati adesso cosa rischi ad affidare la realizzazione del tuo sito web ad un programmatore incompetente.

Se sbagli la scelta del programmatore il tuo nuovo sito sarà invisibile sui motori di ricerca, NON otterrai mai contatti, NON farai mai vendite.
Un fallimento totale.

Quindi adesso mettiti comodo e dedica qualche minuto del tuo prezioso tempo alla lettura di questa guida.
Perché tutto questo non fa male, non fa male, anzi imparerai come commissionare la realizzazione di un sito che spezza in due la concretezza, un sito che mette al tappeto tutti i competitor, un sito Vincente.

Ma prima di partire alla scoperta dei “5 ingredienti magici che rendono un sito web Vincente” vorrei parlarti dell’importanza di un sito web per il tuo business, grazie all’ausilio di dati reali.
Secondo l’ultima indagine condotta da We Are Social, Internet ha superato ormai i 4 miliardi di utenti nel mondo.

In Italia sono 43,31 milioni gli utenti attivi. Altro dato interessante è il tempo trascorso online ogni giorno. Ogni utente in Italia trascorre on-line in media sei ore al giorno, (il doppio del tempo che passiamo davanti ad un old media come la televisione).

Google è il sito più visitato in Italia. Il tuo business ha bisogno di un sito web ottimizzato per i motori di ricerca adesso, (pensa per un istante a tutti i vantaggi che potresti ottenere).
Qui trovi il report completo.

Interessante anche il sondaggio fatto da Global Web Index, sullo shopping online. Il 53% degli Italiani ha effettuato un acquisto sul suo e-commerce di fiducia nell’ultimo mese. E la spesa annuale media è di 600 Euro. Rifletti adesso sull’importanza d’internet per il tuo business, e domandati se puoi ancora fare almeno di un sito web ottimizzato per i motori di ricerca.

 

Come promesso ecco I 5 ingredienti magici che rendono un sito web Vincente

guadagnare soldi con un sito vincente

  1. Come hai potuto leggere dall’indagine condotta da We Are Social, Google è il sito web più visitato in Italia. Quindi la prima cosa che devi chiedere al programmatore o web agency che deve realizzare il tuo nuovo sito internet, se sono specializzati nell’ottimizzazione per i motori di ricerca.

 

Qualche facile gioco di prestigio per rendere il tuo sito Google Friendly

  • Realizzazione Title seo. Un buon Title deve contenere nella parte iniziale la parola chiave con cui vuoi essere posizionato in Google.

Esempio di un buon Title per la vendita dell’iphone 8 plus.

Title: Iphone 8 plus. Qui trovi il prezzo più basso.

Un buon title oltre a contenere la keywords da spingere, deve essere anche persuasivo. (Attenzione il tag title NON può superare 55 caratteri, altrimenti rischi che Google tagli quello che hai scritto).

  • Meta tag description.
    La meta description ha un valore indiretto per il posizionamento sui motori di ricerca. Perché se scritta bene farà aumentare il ctr, (percentuale di click sullo snippet) un indicatore di qualità per Google.

I consigli per scrivere description efficaci sono gli stessi che valgono per i title. Inserisci la parola chiave per la quale vuoi posizionare la tua pagina, e utilizza termini persuasivi per attrarre la curiosità del cliente. A differenza del tag title i caratteri che puoi utilizzare per la realizzazione della description sono max  150.

  • Utilizzo di Url rewrite. L’URL Rewrite consiste nel riscrivere gli indirizzi delle pagine di un sito web affinché risultino più semplici e comprensibili per l’utente finale.

Es. snippet

I 5 ingredienti magici che rendono un sito web Vincente

  • Headings tag, sono utilizzati per organizzare i testi della pagina, fornendo maggiore rilevanza a parole o frasi racchiuse al loro interno.

 

  • Anche le foto in un sito internet sono importanti. Il mio consiglio è di inserire la parola chiave esatta o una variante simile nell’alt tag dell’immagine.

 

  • Sitemap xml: serve per indicizzare più velocemente tutte le pagine web di un sito di grandi dimensioni. E’ possibile inviare la nostra sitemap a Google anche tramite la Search Console.

 

  • Ma i fattori che incidono sul posizionamento di un sito web con un peso maggiore sono 2.

La realizzazione di contenuti originali;

I backlink di qualità.

Qui NON mi soffermo molto, perché è una parte molto tecnica e davvero non saprei come riassumere per evitare di confonderti.

Comunque se hai bisogno di chiarimenti contattami sarò lieto di aiutarti. Uff: 0823977703  Cell: 3311567578  Email: info@powerwebagency.it.

 

2) La potenza del Blog
(Il content marketing è il caposaldo di una strategia di web marketing Vincente)

In oltre 9 anni di attività la mia web agency powerwebagency.it ha realizzato centinaia di siti internet per tutti i settori.

Abbiamo realizzato siti web per pizzerie, bar, negozi di abbigliamento, palestre, parrucchieri, elettricisti, idraulici, concessionari auto, agenzie immobiliari, costruttori, fotografi, e-commerce, hotel, b&b, medici, avvocati, commercialisti, ecc….

Questo ci ha permesso di maturare una grossa esperienza nel settore, e nel tempo di capire che tutti i siti internet che si posizionavano meglio nei motori di ricerca, che ottenevano più vendite, che raggiungevano gli obiettivi prefissati, avevano qualcosa in comune.

Tutti i siti di successo avevano un blog ben curato ed aggiornato nei contenuti.

Ma perché questo? Perché il blog oltre ad essere un tipo di sito prediletto da Google, ti dà anche la possibilità di posizionarti nella mente delle persone come l’esperto del settore.

Perché con il blog hai la possibilità di divulgare le tue competenze sotto forma di articoli, ed essere percepito come uno specialista.

Collega subito un blog al tuo sito e inizia a scrivere post di qualità (consigli preziosi per il tuo target, che solo un esperto del settore come te può scrivere), e come per magia saranno le persone a cercare te. Prova e ne rimarrai misteriosamente sedotto, incantato, stregato, da tutti i suoi effetti positivi.

3) IL tracciamento delle visite e delle conversioni, per avere il pieno controllo sul tuo business

“Metà del denaro che spendo in pubblicità è sprecato, e il guaio è che non so quale metà sia.”
Quando parlo di questo argomento inizio sempre con questa frase di John Wanamaker, uomo d’affari vissuto nel 1800.

Perché è proprio questo che rende monumentale il web marketing, la possibilità di poter tracciare visite e conversioni, capire quale parola chiave ha permesso una vendita, capire in quale città risiedono i miei clienti più fedeli e migliorare di conseguenza la loro esperienza sul sito.

Per fare questo NON bisogna avere poteri soprannaturali, ma basta installare sul tuo sito internet un tool per il tracciamento delle visite.

Breve parentesi, il tracciamento delle conversioni è utile anche se investi in advertising online, puoi capire in modo scientifico quale strumento rende di più, ed evitare gli sprechi.

Tornando a noi, pretendi dal tuo webmaster l’inserimento nel sito web di un tool per il tracciamento delle visite, per avere il pieno controllo sul tuo business.

Perché come recitava un vecchio claim pubblicitario: senza controllo non c’è sicurezza.

Io ti consiglio analytics di Google (è gratis).

 

4) IL tuo nuovo sito web deve essere assolutamente ottimizzato per dispositivi mobili

Gli utenti attivi principalmente da dispositivi mobili in Italia sono più di 49 milioni, che corrisponde a una penetrazione dell’83% del mobile tra la popolazione (wearesocial.com).

Impossibile per il tuo business poter rimanere fuori da tutto questo.

Il mio consiglio è di optare per una versione responsive del sito, è il sistema più economico, si esistono altre soluzioni come la pubblicazione di versioni differenti dello stesso sito web su desktop e device mobile, ma il costo è maggiore.

Ci sono le app ma è un discorso a parte, e per alcuni settori specifici io le sconsiglio.

Per una definizione di Design responsivo ci viene in aiuto wikipedia.
Il design responsivo, o responsive web design (RWD), indica una tecnica di web design per la realizzazione di siti in grado di adattarsi graficamente in modo automatico al dispositivo coi quali vengono visualizzati (computer con diverse risoluzioni, tablet, smartphone, cellulari, web tv), riducendo al minimo la necessità dell’utente di ridimensionare e scorrere i contenuti.

È la stessa società di Mountain View (Google) a pronunciarsi sull’importanza di un sito mobile per il tuo business, clicca qui per leggere l’articolo completo.

Qui trovi un estratto.
Un sito web perfettamente funzionante sui dispositivi mobili è di fondamentale importanza per un’attività. Se ancora non hai investito nell’ottimizzazione del tuo sito per i dispositivi mobili, quindi, fallo subito, senza indugio. Di seguito sono riportate alcune delle ragioni per cui la presenza sui dispositivi mobili è imprescindibile per un’azienda:

  • I siti ottimizzati per i dispositivi mobili giovano di posizioni più elevate nei risultati di ricerca
  • Le ricerche su dispositivi mobili costituiscono più della metà di tutte le ricerche effettuate su Google.com
  • Per molti inserzionisti, la maggior parte del traffico proviene da persone connesse tramite un dispositivo mobile
  • I siti non ottimizzati per i dispositivi mobili hanno cinque volte più probabilità di essere abbandonati dai visitatori

Ti ho convinto sull’importanza di realizzare un sito web ottimizzato per dispositivi mobili?

Allora tienilo ben presente quando dovrai commissionare la realizzazione del tuo nuovo sito internet.

 

Ed ora passiamo all’ultimo ingrediente magico necessari per la realizzazione di un sito web vincente, [questo è il più importante di tutti].

Ma prima voglio sottoporre alla tua attenzione un’ennesima indagine, qualcosa di abbastanza preoccupante.

Secondo l’ultimo report pubblicato da baymard.com Il tasso medio di abbandono del carrello in siti e-commerce è pari al 69.89%.

Questa indagine fa riferimento a siti di e-commerce, ma il problema vale per tutti i tipi di siti web, se non abbiamo un metodo valido per catturare subito il contatto del visitatore del sito, una parte di loro (potenziali clienti) andranno persi per sempre.

I nostri sforzi per portare visite al nostro nuovo sito web (con la speranza di una conversione) saranno quasi inutili.

Portare visite ad un sito che non fa Lead generation è l’equivalente di riempire d’acqua una vasca bucata.

IL discorso è questo: serve un modo per rimanere in contatto con il visitatore del nostro sito internet, a prescindere dal fatto che il nostro sia un sito immobiliare, un ristorante, e-commerce, b&b, ecc… per poter riproporre le nostre offerte anche in un secondo momento (magari con uno sconto).

Ed è qui che entra in gioco il quinto ingrediente magico “Il form per la raccolta email”.

 

5) Form per la raccolta email
(Come LA PIETRA FILOSOFALE è capace di trasformare i metalli vili in oro, il Form per la raccolta email trasforma i semplici visitatori di un sito in clienti paganti)

Assodato che la maggioranza delle persone non sempre fa acquisti alla prima visita, (se hai ancora dubbi leggi anche questa ulteriore indagine) abbiamo bisogno adesso di un modulo per fare Lead generation, cioè raccogliere riferimenti di contatto del visitatore.

NON importa in quale business sei, non importa se gestisci il sito di un hotel, lavanderia, bar, edicola, immobiliare, ecc… per vendere più prodotti e servizi ai tuoi potenziali clienti hai bisogno di rimanere in contatto con loro, per creare un rapporto di fiducia.

E quale miglior modo se NON attraverso l’invio di un email periodica (è gratis), ma non fare il classico errore di inviare solo delle promozioni.

Invia anche articoli di gradimento per l’utente registrato:

  • Ricette per dolci se sei un ristorante;
  • Guide su come ottenere un mutuo se sei un agente immobiliare;
  • Come realizzare un book fotografico per modelli se sei un fotografo;
  • Guide su come scegliere il giusto computer per la tua impresa, se gestisci un negozio di informatica;
  • Articoli su come preparare un buon caffè, se vendi macchine per il caffè;
  • Articoli sulle mode del momento (es: I colori di tendenza per—–), se gestisci un e-commerce di abbigliamento;
  • Articoli sull’importanza del tagliando auto, se gestisci un’autofficina;
  • Ecc…

Questo tipo di comunicazione abbassa le difese del consumer, perché NON è percepita come pubblicità,  e incrementa quasi subito la fiducia nei tuoi riguardi.

 

Consigli utili per la realizzazione di un form di raccolta email

  • In primis offri un regalo per incentivare la registrazione. Oggi gli utenti sono sempre più restii a concedere i propri dati personali, la strategia migliore consiste nello sfruttare l’arma della RECIPROCITY. Proporre piccoli incentivi e vantaggi in cambio della mail. Da nostri test questa strategia fa aumentare la registrazione al form del 23%.
  • Metti il form bene in vista sul tuo sito. Questo consiglio può sembrare banale ma non lo è, perché in giro si vedono ancora tanti errori.
  • Il modulo deve essere breve, non richiedere troppe informazioni.
  • Evita bottoni di cancellazione.
  • GDPR: questo non centra con l’ottimizzazione, però fai molta attenzione perché dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore un nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati personali. Pretendi dal tuo programmatore un modulo a norma di legge, sono previste  multe fino a un ammontare pari al 4% del loro fatturato.

 

Conclusione

 La Guida è finita, in realtà ci sarebbe molto altro da dire ma andrebbe analizzato il tuo caso specifico (questa è una guida generica).

Sentiti libero di contattarmi per maggiori informazioni, oppure per un preventivo

Uff: 0823977703

Cell: 3311567578

Email: info@powerwebagency.it

The following two tabs change content below.

Santoro Ferdinando

Se il tuo business non è su internet, allora il tuo business è destinato a fallire! - Bill Gates -